Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

    Ricordami     Dimenticato Login?   Registrati  

Parola ai partner di #hackUniTO for Ageing

Nell’ambito delle partnership attivate con aziende e poli tecnologici, lo staff di #hackUniTO for Ageing ha chiesto la collaborazione dei partner per individuare i criteri utili all’analisi per il matching tra progetti di ricerca e aziende.

Nelle interviste disponibili nella videogallery e sul nostro canale Youtube, Fabrizio Conicella (bioPmed) e Laura Morgagni (Cluster SmartCommunitiesTech) hanno presentato i parametri utilizzati per l’abbinamento dei progetti alle aziende, lanciando i primi ponti tra la prima e la seconda rete (Ricercatori e Aziende) del modello di Knowledge Interchange.
Il Polo d’Innovazione bioPmed opera all’interno del Bioindustry Park Silvano Fumero di Collaretto Giacosa (TO): si tratta di un parco scientifico e tecnologico focalizzato sulla salute umana, nel contesto di un utilizzo condiviso di infrastrutture e consulenza da parte delle imprese afferenti.
Per quanto riguarda il Cluster Tecnologico Nazionale SmartCommunitiesTech, questo si propone di sviluppare piattaforme di dialogo permanente tra ricerca e imprese nell’ambito delle ICT, sotto il coordinamento della Fondazione Torino Wireless.
Le interviste a Conicella e Morgagni sottolineano l’importanza degli studi sull’invecchiamento sano e attivo, offrendo spunti di riflessione dal punto di vista delle esigenze di mercato, con riguardo specifico ai settori delle scienze della vita e dell’ICT. Opinione comune dei due partner è che, per ottenere migliori opportunità di matching, i ricercatori debbano prestare maggiore attenzione agli aspetti commerciali dei loro progetti.
Gli esiti delle analisi produrranno presto l’incontro tra il mondo della ricerca e il mondo delle imprese: non perdete di vista l’area news!